Maria Sharapova non è una marionetta

La Sharapova con quei tacchi fa abbastanza impressione…
Maria rischia una multa di 700.000 dollari per essersi rifiutata di girare un video promozionale della WTA alla vigilia degli Internazionali di Roma.
Le argomentazioni della Sharapova però sembrano valide: “Non è corretto chiedere a me o a qualsiasi altra tennista di girare uno spot a poche ore dall’inizio di un torneo così importante. Qualcuno pensa che la NBA chiederebbe mai ai suoi migliori giocatori di partecipare a un evento a cinque ore da una partita dei play-off? Non è giusto che mi minaccino così, la Wta non fa caso a ciò che pensano le giocatrici. Voglio che la gente sappia che questa è soltanto una delle tante situazioni in cui la Wta non tiene in conto le esigenze delle tenniste”.

O ha ragione o l’offerta per lo spot era troppo bassa e s’è incazzata… e Maria Sharapova con quei tacchi e incazzata deve fare moltissima impressione.
Certo però che quando scoppiano casini di organizzazione, l’Italia c’è sempre… anche quando non c’entra.

Maria Sharapova non è una marionettaultima modifica: 2008-05-04T01:05:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento