trova 160 mila euro… ma non è scema

Avrete sentito la favola delle feste: quella della signora Tiziana di Cagliari che trova 160 mila euro davanti a una banca e li porta in Questura che era là vicino.
Seguono interviste e servizi al telegiornale… e la signora che ha semplicemente usato il buonsenso, un po’ si stupisce della pagliacciata mediatica in cui viene coinvolta.
I soldi erano in una cassetta piena di assegni. C’erano anche 15 mila euro in contanti.
…ma chi è quel pirla che si terrebbe una cassetta piena di assegni trovata fuori da una banca vicina a una questura? Nemmeno Al Capone.
Ma anche se l’avesse trovata in mezzo al mare, ha trovato degli assegni…
Avrebbe potuto tenersi almeno i contanti, 15 mila euro… ma il Codice Civile prevede una ricompensa almeno del 5% (8 mila euro sui 160 totali), che quasi sempre viene poi stabilita nel 10% (16 mila euro).
Perchè i giornali hanno ricamato la classica storia italiana della signora con il cuore grande ma magari un po’ stupidotta, quando potevano semplicemente spiegare che comportarsi onestamente conviene?

trova 160 mila euro… ma non è scemaultima modifica: 2008-12-30T20:57:50+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “trova 160 mila euro… ma non è scema

Lascia un commento