la filosofia del Grande Fratello

o’ pagliaccio: io in una donna voglio che mi ispiri sesso, nel senso che non deve essere solo bella, ma ci deve stare qualcosa… io se ti vedo per un giorno donna penso che diventi ancora più sexy
le tette: sai cosa è… è che io quando sono a letto con un uomo divento quasi diabolica… nel senso che mi trasformo quasi in un animale…. non sono l’ochetta…
o’ pagliaccio: io ti vedo piena di energia, passionale… ma a letto a volte ci sono anche le persone che si spengono…
le tette: ma che mi spengo e mi spengo… io mi accendo!!!! il mio problema è che negli uomini io creo dipendenza, creo una dipendenza assurda
o’ pagliaccio: quando dormiamo insieme?
le tette: lo so che l’uomo quando esce con me la prima cosa che pensa è “io questa me la faccio e basta”… però fortunatamente quando ci esco la seconda e la terza volta gli faccio cambiare toltamente idea… la maggior parte dei ragazzi che ho avuto non guardava neanche più la fisicità ma guardava Cristina come persona…
o’ pagliaccio: la prima immagine che emani è quella di portarti a letto… non è un difetto… poi subentra l’intelligenza, la femminilità, la tua tenerezza…. ma la prima sera tu emani è sesso e basta
il rom: e anche violento.

la filosofia del Grande Fratelloultima modifica: 2009-01-21T23:34:48+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “la filosofia del Grande Fratello

Lascia un commento