Jessica Alba vede il lato oscuro di L.A.

Jessica Alba e il marito Cash Warren sono andati a vedere la premiere di Crips and Bloods: Made in America, un film-documentario di Stacy Peralta (Dogtown & the z-boys) narrato da Forrest Whitaker che è stato proiettato l’altro ieri a West Hollywood.
Questo film era stato presentato al Sundance e al Torino Film Fest nel 2008, ma la distribuzione nelle sale è ancora praticamente inesistente e non sappiamo se uscirà mai in Italia.
Dovrebbero proiettarlo un film così da noi, anche se si corre il rischio che i fan di Corona potrebbero vederlo come una fonte di ispirazione.

Il film parla della guerra che da 50 anni avviene nel cuore di Los Angeles tra le gang afro-americane dei Crips e dei Bloods; uno scontro per il controllo del territorio e dei traffici di armi e droga che ogni giorno fa vittime come una vera e propria guerra civile nel bel mezzo dei luoghi della California più ricchi e invidiati dal resto del pianeta.
Dalla fine degli anni ’90 le due bande hanno stretto un flebile accordo di pace che ha portato a una diminuzione di morti, ma sono aumentate le vittime da scontri tra membri della stessa gang.
Se in principio tutto era nato come la reazione di alcuni adolescenti alla segregazione razziale, ora si tratta di semplici rincoglioniti in cerca di potere e soldi facili.
In tutto questo, il governo americano aspetta che si sterminino tra di loro… anche per non togliere all’industria del rap e a quella di Hollywood degli articoli di vendita.

Jessica Alba vede il lato oscuro di L.A.ultima modifica: 2009-02-12T20:01:28+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento