stop al silenzio sugli stupri in Congo

Domenica scorsa la spiritosa Emmanuelle Chriqui (100 ragazze, Zohan) ha parlato per conto di Raise Hope For Congo all’università di San Diego. Ha detto che è diventata attivista dopo aver visto il documentario The Greatest Silence: Rape in the Congo e che le donne del Congo devono sapere che non sono sole.
Adesso che anche Emmanuelle Chriqui si è ribellata ai massacri del Congo, noi non possiamo più tacere. Tutto il mondo non può più tacere. Parlate del Congo con i vostri amici, qualcuno di loro conoscerà qualcuno che conoscerà qualcuno che conoscerà Michelle Obama che sistemerà tutto.

stop al silenzio sugli stupri in Congoultima modifica: 2009-06-30T14:19:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento