Diane a Venezia

Oggi al Festival di Venezia c’era Diane Kruger (TroyIo e Beethoven).
Un po’ defilata e nell’ombra, ci è sembrata quasi intimidita e un po’ imbarazzata. Sfilare al Lido dopo artiste italiane del calibro di Patrizia D’Addario, Noemi Letizia, Valeria Marini, Elisabetta Canalis e Alba Parietti non è facile.
Diane si è addirittura presentata con una ragione: un film in concorso.
Lei non voleva, ma l’hanno obbligata a presentarsi a Venezia con un film.

Il film è Mr. Nobody di Jaco Van Dormael. Il regista belga torna 11 anni dopo L’ottavo giorno con questo film che, stando a quello che si legge in rete, dovrebbe piacere a chi ha apprezzato un film come Eternal Sunshine of the Spotless Mind (purtroppo noto in Italia col titolo di “Se mi lasci ti cancello”).
Il film è ambientato nel 2092 quando la razza umana sarà immortale grazie ai progressi della scienza. L’unico mortale rimasto, Jared Leto (Requiem for a Dream), rivive sul letto di morte la sua vita, immaginando scelte e scenari diversi, che ovviamente riguarderanno anche le donne (Sarah Polley, Diane Kruger e Linh-Dan Pham).
Nel film ha anche una particina l’italiana Chiara Caselli.

Non ci risulta che abbia ancora una data di uscita italiana. Il trailer…

Diane a Veneziaultima modifica: 2009-09-11T22:40:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento