Emma Watson è diventata una stilista ecologica

La spiritosa inglesina Emma Watson, dopo il recente trasloco negli Stati Uniti per motivi di studio, è tornata a Londra per la Settimana della moda. All’atterraggio indossava una bella t-shirt “I Love New York” con l’intento di provocare tafferurgli che sono stati evitati grazie alla scorta di due hostess vanitose.

Nella primavera del 2010 uscirà la prima collezione disegnata da Emma Watson e che sarà realizzata in Bangladesh, India e Nepal, per sostenere le comunità e le economie locali, in collaborazione con l’associazione People Tree. Al The Guardian ha dichiarato che la affascina l’idea di usare la moda come strumento per alleviare la povertà.
Più hanno soldi e più si lamentano. Non sei povera Emma.
Ma poi non avevi detto che per un po’ volevi pensare solo allo studio?

Alla settimana della moda di Londra, l’inaffidabile Emma è stata ospite di Burberry che ha presentato la nuova collezione primavera-estate 2010.
Ha pure i vestiti gratis e si lamenta.

Emma Watson è diventata una stilista ecologicaultima modifica: 2009-09-23T11:07:24+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Emma Watson è diventata una stilista ecologica

  1. Stavo pensando quando ho visto la foto che non mi era sconosciuto il posto, infatti è il Terminal 5 a Londra. Le hostess sono della British Airways MA..come possono arrivarci i paparazzi in quella zona dell’aereoporto? Io questa cosa non me la spiego…

Lascia un commento