se fossimo il Papa ci avrebbe convinto…

L’idea non è certo originale, l’abbiamo già sentita, però ‘sta di fatto che la mitica Sarah Silverman ha aperto un canale su Youtube per radunare tutti quelli che vogliono vendere il Vaticano per porre fine alla fame nel mondo.
L’idea le è venuta perchè non vuole più vedere in televisione gente “lorda, malata e emaciata”, e allora s’è studiata un appello che ha un certo filo logico…

“Se si vende il Vaticano, e si prendono quei soldi, e li si utilizza per alimentare ogni singolo essere umano sul pianeta, si ottiene fi-a pazzesca.
Pensateci, abbiamo bisogno di un eroe, e chi è il più preparato per essere il nostro eroe se non il Papa? E’ letteralmente un crociato con la mantellina. Qual è il valore del Vaticano, 500 miliardi di dollari? Questo è forte: vendere il Vaticano, prendere una grossa fetta di quel denaro, costruire un condominio splendido per te e per tutti i tuoi amici per vivere… tutti i comfort, piscina, campo da tennis, lo scivolo… e con il denaro rimasto, sfami l’intero fottuto mondo.
Tu predichi di vivere umilmente, e sono pienamente d’accordo. Quindi, forse ora è tempo per te di uscire di casa, che è una città.
Soltanto a livello egoistico, sarai l’eroe più grande nella storia di sempre. E così qualsiasi coinvolgimento nell’olocausto… pietra sopra.”

La conclusione poi convincerebbe chiunque:

“Il succo è questo: se si vende il Vaticano, e si prendono quei soldi, e li si utilizza per alimentare ogni singolo essere umano sul pianeta, si ottiene fi-a pazzesca. Tutte le fig-e. Non intendo letteralmente. Che potrebbe non essere la vostra tazza di tè… non so quale sia la vostra versione di “tutte le fi-e”.
Ma avrete tutte le fi-e. Amen.”.

Amen.

La cosa più logica sarebbe che se lo comprasse l’Italia. Ma con quali soldi? Dovremmo prima chiedere un prestito al Vaticano.

se fossimo il Papa ci avrebbe convinto…ultima modifica: 2009-10-13T09:05:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “se fossimo il Papa ci avrebbe convinto…

Lascia un commento