Lele Mora incul-to da un tronista

Lele Mora ha prestato la sua carta di credito a un ex tronista di Uomini e Donne che gli avrebbe ciucciato 19 mila euro per fare regali alla sua fidanzata, chiamiamola così.
Non sappiamo chi sia il tronista e se Lele Mora riavrà i suoi soldi, ma non preoccupatevi per lui. Potrebbe anche essergli piaciuto.
Lele Mora incul-to da un tronistaultima modifica: 2009-10-17T17:22:55+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Lele Mora incul-to da un tronista

  1. Googlate questo: “Pietro Terenzio ( ex assoluto cocainomane e “escortista”) re delle truffe”. Costui, verso la fine degli anni 90, era definito il nuovo Michele Sindona ( inteso come quello di inizio o mid carriera e non di fine carriera stessa; o il nuovo Licio Gelli o il nuovo Luigi Berlusconi della, chiusa, per mega riciclaggio di danaro mafioso, notissima Banca Rasini). Sotto i suoi uffici di Monte Napoleone a Milano ( nb), bensi’ egli fosse solo 30 enne o pochissimo piu’, vi erano parecchi avvocati e commercialisti di ricchissimi camorristi, sacra corona unentoni, ndranghetari e malavitosi varii, con vagoni di soldi super assassini da riciclare; ma anche tantissimi ex Tangentopoloni, tipo il complottardissimo, provatamente super pappone corrotto, super ladrone, super massone assassino Valerio Bitetto ( coinvolto ora, non per niente, in varie indagini, su alcune determinate nazimafiosissime killing Lodges, cosi’ definite “coperte”; indagini di Henry Woodcock; pensate che in mezza Europa, anzi, mondo, l’assassino massone pazzo sipetato Valerio Bitetto ex Enel, e ex sette volte galeotto, ha conti col suino corrottissimo neonazista viscido pm Mario Cicala; il ladro massone killer Valerio Bitetto e il poliziotto luridamente corrottissimo pm Mario Cicala, con conto insieme in Svizzera e alle Barbados, ecco la vomitevolissima comica che e’ l’Italia Berlusconcchia), o finanzieri che ora riciclano vagoni di danari alla mafia siciliana e colombiana, tipo la lavatrice della mala rumena, Giovanni Raimondi di Banca Gesfid Lugano e della nazistissima Comunione e Liberazione ( Paolo Sciume’ riciclava per la mafia ed era di Cl, Giovanni Raimondi ricicla per la mala rumena ed e’ ci Cl, ma Cl e’ una confraternita satanisto-malavitosa o che? ma che ci azzeccano i mafiosi di Cl con Vangelo, baaaah?), gia’ cuccato in pieno sull’insider trading Pirelli Cornig, come pure cuccato dietro migliaia di altre furbizie ciellinmagnamagna, incluse la azzannate killer alla democrazia e liberta’ di quel porco traviato fascistissimo puzzone che era Pio Pompa. Torniano al punto precedente, comunque. Fine anni 90, citavo: miliardi di lire, guadagnati anche in poche ore, per qs filo malavitoso “alla moda” che era Pietro Terenzio cocaine sniffing e ciula segretarie e femminuzze delle pulizie. Poi, il suo imperuzzeddu bedduzzuddu, inizia a far un po’ di crepe, si scoprono frodi, ladrate di ogni, riciclaggi di danaro della camorra, e infine, nel 2001……( non lo scrivo perche’ da sempre, odio, allo stesso livello, sia il saltare sul carro del vincitore, come il buttare giu’ dalla collina, chi, in cima alla stessa, e’ scivolato; se googlate il sopracitato, lo leggerete da voi). Nel 2005 egli e’ di nuovo “nice and free”, e investe molti dei suoi soldi “furbacchionissimi” ( e tutt’ora imboscati presso la massonissima Banca Sella di Lussemburgo) nella ( altrettanto super massona) criminalissima Novagest di Fabio Arpe, ossia un altro cocainomane idiota e deficiente mega banker, in questo caso, per la mafia trapanese. Fabio Arpe, fratello idiota, anche perche’, come detto mega sniffatore di cocaina ( come il Pietruzzu Pietro Terenzio sniff sniff, fo.ti segretarie e personale femminilissimo delle pulizie aaaa,) del notissimo “Cuccianone” pur corrottissimo, ai tempi, in Mediobanca, Matteo Arpe, ossia quello delle stock options, stile “film di Martin Scorsese”, pagategli dal lui si, nuovo Michele Sindona attuale: il Berluscones puzzone mafioso porco senza vergogna Cesare Geronzi ( dietro a corrutela, dal Matteo Arpe, ovviamente rigirata poi, al verme pappone corrottissimo Cesare Geronzi stesso; stecche gigantesche, e tutte, al momento, imboscatissime presso la altrettanto super massona Hsbc delle Bermuda, ex Bank of Bermuda, controllate e vedrete). Qs altro malavitoso idiota deficiente mega cocainomane pur massone di Fabio Arpe, pero’, detti soldi, nella sua Novagest investiti dal nostro Pietruzzu ei mamma bedda, glieli ha rubati . Rimangono allo stesso, pero’, di fatto, piu’ di 250 milioni di euro “da frodi” e non di certo ” da Prodi”, nella sopraciata banca Sella del Lussemburgo. Quindi il nostro fighissimo Terenzio di via Mont Napoleun, rimane, professionalmente, e un po’, anche “solidamente”, a piedi, ma di certo ancora in piedi ( e da alcuni punti di vista potremmo dire anche che se lo merita; di tutti i Berlusconicchi e’ uno di quelli piu’ alla mano, ma non di domenica, ricordatevi non di domenica, pls). Altra cosuzza bedduzza bedduzzedda ( parliamo di cash di Cosa Nostra riccuzza e quindi lo slang e’ dovuto, direi): tutti i giornali di Berlusconi, da inizio 2000 in poi, lo avevano azzannato, a Pietruzzu mangia prosciuttu ( inteso come dinero cash bello grondante “palemmetano aaaaa”) sia su internet, che con articoli stampati varii, e cio’ perche’ egli, pur se Berluscones rincorri mutande di De Michelis, ogni tanto, da uomo, da un certo punto di vista, nei rapporti umani, vero e leale, e perche’ no (?), simpatico e non snob ( come sopracitavo), parlava pure, con eventuali non Berluscones. Questo pero’, la nazindrangheta di Arcor..leone, si sa’, ovviamente, non lo permetteva. Lo, se mai, “zerissimo” tollerava. A un certo punto pero’, tutti gli attacchi del mafioso color “Nerone” pedofilo impotente assassino Silvio Berlusconi, da Internet, scomparirono. “Pcche’” direbbero a Napoli, “dimm pcche’ wagliunce’. There we go: nel 2006, egli, Terenzio, infatti, per cercare di riemergere, riusci’ ad effettuare tre incontri coi massononononi complottardi ex piduisti porci eversivissimi Fabrizio Cicchitto ( iscritto ufficialmente alla p2) e Gianni Letta ( iscritto “all’uruguayana” alla p2; ossia il suo nome e’ stato imboscato da super assassini militari fascisti di Montevideo di fine anni 70; era egli, l’assassin super mandante Gianni Letta, nella lista fatta scomparire tra nell stato tra Brasile e Argentina; ovviamente insime a quello del piduista magnamagnone Bettino “bottino” Crazi, del piduista satanista crudelissimo Francesco Cossiga, del piduista serpentiaco scaltrone Giulio Andreotti ect ect). Questo, su suggerimento del omosessuale occulto e quindi viscido Sandro Bondi, che Pietro Terenzio ando’ a trovare ad hoc presso sua abitazione di domenica. Ma siccome il Bondi stesso, quel giorno era in casa nudo con un ragazzino suo amante, la mer.accia Berlusconicchia flosciona Sandro Bondi, gli rispose: “ Pietro i’m busy, i’m busyone, chiama ~ mafia mafiorum~ Gianni Letta martedi che domani, lunedi, lo chiamo io e gli faccio risolvere tutto ( si senti’ poi, sempre il fro.ione depravato segreto Sandro Bondi aggiungere: “Razak Razak, mio hot toy boy, mio amore rumeno adolescente, aspettami pleaseeee, non ti vestir, e aspettami pleaseeee, voglio fare sesso con te narrandoti le mie poesie romanticissimeeeee”, il tutto e’ registrato ed e’ su una bobina della Cia al momento, e fra poco….). Cosi’ Pietruzzeddu beddo vide l’assassino feroce ( un giorno lo scoprirete) Gianni Letta, e da quel momento, tutti gli articoli feroci Berlusconicchi contro il nostro ex sniffone ciula segretarie e ciula cash “palemmetano di Cosa Nostra, aaa”, Pietro “ super sniff” Terenzio, sparirono ( pensate che lo stesso ebbe una notte d’amore con la zoc.olona campana e campagnola Mara Carfagna e che gli costo’ solo tra i 15 e 30 euro, e tutto cio’ egli apertissimamente lo dice su internet; fate un po’ voi che puzzoni i Berluscones, che schifo, che randagi..) . E per di piu’, gli han trovato ora un lavoro di ” scribacchiniicchio”, presso il piu’ schifoso, falso, moder..nazista, davvero camorrista nello stile e negli obbiettivi, dei blogs, ossia quello di Emilio Fed.., sorry, di Paolo Liguori, gia’ terrorista di sinistra, ora terrorista di estrema destra. Lo stesso dove alberga il piu’ schifoso topo di fogna del web mondiale, il razzista nazista basta.dissimo Sergio Bolzoni del Tgcom e la nota putta.ona sempre a gambe aperte, la tro.ona lesbica Raffella Martinotti, ovviamente, sempre del Tgcom. Li, ora, Pietruzzu sniff sniff ciula donne pulisci uffici e segreteriuzze bedduzze varie, scrive a volte come Claude Milanese, altre come Jack Bristow, altre ancora come Profascistser, o come Profiler, in attesa che lo rilanciino come nuovo Stefano Ricucciino o Lele Moricchiino, o Giampiero Fioraniello, del 2010. Tutta questa storia e’ verissima e provabilissima se non ci credete leggete cosa dice del simpatico mega riciclatore di cash di Cosa Nostra Pietro Terenzio, niente popodi meno che…….. Pippo Raffi, cugino di Gustavo Raffi del Grande Oriente////////////////
    Ciao Pietro, caro Pietruzzo Terenzio beddo, non so’ se ti ricordi di me, sono Pippo Raffi, cugino di Gustavo Raffi del Grande Oriente. Guarda che Gidilberto ha ragione, io ho ancora un video di quando sniffavi “chili” di cocaina insieme al nostro comune fratello massone Aldo Acquistapace di Credit Suisse, vorrai mica che lo metto su You tube, no? E poi e’ una vergogna, conosco Gidilberto Brambilla da 20 anni, e’ un operaio metalmeccanico lecchese tosto e onesto e non gli permettono di controreplicarti su questo sito simil nazista, che schifo davvero. Vieni e trovarmi al Goi di Rimini, Pietro, che ho una sventola russa da presentarti, mi ricordo che eri un rincorri sottane.. Ciao fratello beddo mio. Pippo Raffi Goi Rimini
    /////////
    Scrivevo io, e fondatore della Lega, ora pentitissimo:
    Gidilberto Brambilla.
    Fondai la Lega lumbard, con Castellazzi, Miglio, Maroni e Bossi. Sapendomi un generoso, e forse anche un po’, anzi un tant, “ciula”, gli ultimi due mandavano sempre me, e a mie speseeeeeeee, alle tre di notte, a scrivere “Vota Lega”, con la vernice bianca, sui ponti del comasco, varesotto e lecchese, a fine anni 80 e inizio anni 90. Sfidando morte, gelo, a volta anche di dieci sotto zero, polizia, carabinieri e vigili. Son stato militante Lega fino al midollo, ma quando nel 98, ho assisito alla prostituzione della Lega stessa, tornata col nazimafioso impotente porco pedofilo Silvio Berlusconi, affinche’ egli gli pagasse buchi e debiti presso la Banca corrottissima de Roma del puzzone mafioso steccatissimo lurido Cesare Geronzi, ho detto loro ” ma vada via al c……”

Lascia un commento