Grande Fratello 10, la seconda puntata

Sono le 21:15 e appare Alessia Marcuzzi col trucco nero pesante sugli occhi. Sembra solo Halloween e invece è il Grande Fratello. Andiamo a pisciare.
La Marcuzzi comincia a parlare di trans. Il fischio alle orecchie dei mariti davanti alla tv dà ufficialmente avvio alla seconda inculata puntata serale del Grande Fratello.

La musica in sottofondo è un misto tra l’Esorcista e Marilyn Manson. Il transessuale viene ripreso di spalle nell’ombra.
Sembra un pentito in attesa di una punizione corporea.
La gente non cambierebbe canale nemmeno sotto tortura, deve vedere che faccia ha e se necessario aspetterebbe anche otto blocchi pubblicitari.
La Marcuzzi comincia a parlare del gay Maicol. Dice che è divertente. Parla di Alberto di Nazareth e dice che è bello -si tocca- e aggiunge che c’è gente che non ci crede che sia un ragazzo casto.
Maicol invece è brutto quindi può essere tranquillamente gay. Non gioca a fare la caricatura di un gay. Si vede che è spontaneo.

L’altra volta la Marcuzzi si era presentata in latex e adesso Alfonso Signorini sta facendo un sermone su quanto la Marcuzzi sia elegante con gli abiti del compianto Gianni Versace. Quasi ci commuoviamo, ma teniamo duro e andiamo avanti.

Maicol è il preferito del pubblico. E’ immune dalle nomination. Gli hanno salvato il culo. Quasi piange, ma non sappiamo se è gioia.

Inquadrano l’imprenditrice sarda e la concorrente che ha fatto Miss Italia. L’imprenditrice assomiglia alla Canalis, sembra accorgersene ma non scoppia a piangere.
Vogliono tornare dal marito e dal fidanzato. Erano entrate per cornificarli in mondovisione, ma tra i concorrenti maschi non hanno trovato nessuno adeguato alla missione.
Alfonso Signorini dice loro di andarsene a casa e quasi gli lancia una scarpa. L’imprenditrice dice che è giusto perché al posto suo vorrebbero esserci milioni e milioni di persone.
Al pubblico scappa un “buuuuuu” nel momento sbagliato. Alessia Marcuzzi precisa che il pubblico ha fatto “buuuuu” per una cosa successa un quarto d’ora prima, non perché il pubblico pensa che non ci sia così tanta gente che vuole fare il Grande Fratello.
Ma chi caz-o hanno messo come agitatori del pubblico?

Parla il trans. Si chiama Gabriele ed è sempre di spalle al buio. La musica in sottofondo è la stessa che mettono a Chi Vuol essere Milionario per la domanda da un milione. Si allontana nell’ombra e va verso la casa. Ancora suspance. Qualcuno a casa non ha più le unghie a forza di mordersele.

Le due che se ne volevano andare devono decidersi. Decidono di rimanere. Meno male, due pazze in meno a piede libero.

Si parla di coppie. Cambiamo canale, questa parte è troppo noiosa.
I due ragazzini innamorati devono eliminarli subito. Ci stanno sul caz-o, ma Il Grande Fratello non li farà mai uscire altrimenti le bambine a casa tentano il suicidio.

Entra Gabriele. Camila, la Belen Rodriguez dei poveri, ignara che Gabriele sia ancora donna nelle parti basse, gli corre incontro e gli butta le tette in faccia. La Marcuzzi si tocca.

La Marcuzzi dice i nomi di quelli che gli autori del Grande Fratello non vogliono assolutamente che escano. Lei dice “il televoto”, ma senza le prove non ci crede nessuno. Nemmeno quelli che chiamano per votare.

Un buffone chiamato George Leonard comincia a piangere di sua spontanea volontà. Dice che gli manca suo figlio. Ma vattene a casa.
C’è una sorpresa per lui da parte del figlio. Alessia Marcuzzi dice che ‘sto co-lione è un leader, ma siccome piange per il figlio lasciato a casa è anche l’opposto di un leader, cioè una checca.
La Marcuzzi è molto chiara su questo concetto antitetico “leader/cuore tenero”.
La sorpresa è un disegnino e George Leonard scoppia a piangere e a ripetere continuamente “paura”, come se fosse fatto di crack.

Entra una nuova concorrente. Si chiama Veronica, ha 24 anni ed è tutta rifatta. Ha le labbra abnormemente gonfie, lavora in una scuola materna e in discoteca. Adesso lavora nella casa del Grande Fratello. Praticamente una vita in mezzo all’analfabetismo.
Un bodybuilder e Alberto di Nazareth vanno ad accoglierla nella stanza delle sorprese. Alberto di Nazareth la vede e si abbassa i pantaloni.
No, abbiamo visto male. Erano già abbassati.
Devono scegliere tra Veronica e una vecchia. Scelgono Veronica. Alberto di Nazareth ha un’erezione: è amore. Con lei può fare sesso nel nome del Signore. Il bodybuilder è imbottito, non gli si rizza. Ma se gli si rizzasse rischierebbe la vita anche la vecchia.
Questa era la parte meno volgare della serata.

Fanno le nomination. Le saltiamo di brutto. 

La Marcuzzi apre il capitolo “Alberto di Nazareth”. Le ragazze della casa lo amano perché se lo vorrebbero fare in quattro anni ha fatto sesso solo una volta. Solo a Camila, la Belen in calore dei poveri, non piace. Strano.

Entra quello che la scorsa settimana stava pisciando in albergo. Non sappiamo come si chiami e ci sentiamo quasi in colpa.
Piangiamo e cominciamo a ripetere “paura”. Ci sentiamo quasi in colpa come un padre che abbandona il figlio per andare a fare il vanitoso in televisione.

Finiscono ‘ste caz-o di nomination e escono fuori ‘ste quattro facce…

Mara la riccia però è salva. Il preferito del pubblico, Maicol il gay, le salva il culo. Lei sembra felice, ma forse un po’ le dispiace.
La puntata volge affanculo al termine.
Grande Fratello 10, la seconda puntataultima modifica: 2009-11-03T09:15:00+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Grande Fratello 10, la seconda puntata

Lascia un commento