il Codacons sta chiedendo spiegazioni al Grande Fratello

Leggiamo sul sito del Codacons che…
TV, GRANDE FRATELLO’: MIGLIAIA DI SEGNALAZIONI DI PROTESTA AL CODACONS PER LA NOMINATION DEL CONCORRENTE MAURO MARIN.
SECONDO I TELESPETTATORI IL REGOLAMENTO NON PERMETTEVA LA NOMINATION.
IL CODACONS CHIEDE A ENDEMOL E CANALE 5 DI FARE CHIAREZZA.

L’indirizzo e-mail del Codacons è da ieri sera intasato di messaggi di protesta da parte di telespettatori fan di un concorrente del Grande Fratello, Mauro Marin, finito ieri in nomination. Secondo le denunce dei teleutenti il concorrente in questione, in quanto “preferito’ del pubblico, non sarebbe potuto finire tra i soggetti in nomination e quindi a rischio esclusione la prossima settimana. Ciò – stando sempre alle segnalazioni – sulla base del regolamento della trasmissione, che disporrebbe che il concorrente che raccoglie il maggior numero di voti dal pubblico (il preferito appunto) non possa andare in nomination, e che, in caso di ex aequo tra due nominati, ce ne sarà un terzo. Dal momento che i telespettatori da casa affrontano dei costi per votare il proprio concorrente preferito, chiediamo formalmente a Canale 5 ed Endemol di chiarire i dubbi degli utenti – afferma il Codacons – e di farlo oggi stesso attraverso un comunicato da pubblicare sul sito internet del programma che spieghi dettagliatamente come stanno le cose, e se sia corretta o meno la nomination del concorrente Mauro Marin.

Innanzitutto il Codacons ha sbagliato a inoltrare questa richiesta in un italiano corretto ed educato. Per parlare col Grande Fratello bisogna presentarsi in un’arena travestiti da cani da combattimento e cominciare ad abbaiare, altrimenti il Grande Fratello non capisce.

E poi la protesta è inutile perché ieri sera il Grande Fratello ha attuato un astuto stratagemma per aggirare il proprio regolamento e andare a colpire ancora una volta il concorrente con i fan che si sono permessi di far volare uno striscione sopra Cinecittà.
Infatti, nel corso della puntata c’è stata prima una eliminazione in diretta, dalla quale Mauro Marin era “immune” essendo il “preferito” del televoto settimanale. Dopo questa prima eliminazione il regolamento si è fermato perché, “virtualmente” è cominciata un’altra gara: per circa 15 minuti il televoto per il preferito non c’è stato e quindi Mauro Marin è diventato un concorrente nominabile come gli altri.
Che dire? Una bella fregatura per i telespettatori che hanno telefonato per una settimana intera per rendere il proprio beniamino immune dalla nomination.

Bravo Grande Fratello, questa te la sei ben architettata. E’ anche inattaccabile dal punto di vista legale.
Il nostro cane da combattimento, seppur intelligente, non sarebbe mai arrivato a tanto.

il Codacons sta chiedendo spiegazioni al Grande Fratelloultima modifica: 2010-02-02T15:47:00+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “il Codacons sta chiedendo spiegazioni al Grande Fratello

  1. Mi meraviglio che gli autori del Grande Fratello abbiano capito la lettera in italiano del Codacons. E se fanno regolamenti-pongo è perché non sanno scrivere, quindi lasciano tutto nel vago.
    Ma anche i fan del “preferito” non scherzano.
    Sono andata a fare un giro sulla pagina di facebook dedicata a Mauro Marin e mi sono fatta grasse risate per la completa ignoranza della lingua italiana della maggior parte di loro.
    Peccato che abbiano avuto la brutta idea di scrivere nello striscione aereo dedicato al loro beneamato Mauro: “L’Italia ti ama”.
    L’Italia è un altra!!!
    E né i concorrenti, né gli autori, né la produzione di una trasmissione televisiva, e certamente non quattro teledipendenti ignoranti che inviano messaggi aerei, la rappresentano.

  2. Comunque sia, trovo sia scandaloso…si dovrebbero boicottare i prodotti sponsorizzati nella trasmissione e pure quelli pubblicizzati dalla deludente Marcuzzi…come consumatore mi sara pure rimasto qualche diritto o ormai siamo solo buoni a farci prendere in giro?!

  3. Certo che hanno fatto una bella coppia,Mediaset non poteva scegliere di meglio.Il gatto e la VOLPE(ma qualcuno gli dice di avere belle gambe forse???)con quell’arco di trionfo che si ritrova,BOHHHHH.Siate meno faziosi e piu imparziali,ed il PIT-BULL basta invitarlo non è degno,inoltre via LA NONNA

  4. cancellate il grande fratello dai palinsesti: se questo è lo “spaccato” dei tempi, allora tremiamo, se abbiamo dei figli da crescere. Non propagandiamo modelli comportamentali come “giusti” o condivisibili, perché veri. Perche se veri, fanno schifo, non sono di meno censurabili. L’Italia è allo sfascio. La generazione degli ora 50/60enni ha fatto scempio, crescendo ai modelli delle vacche grasse di quarant’anni di ipocrito benessere democristiano. I giovani ventenni non sanno più leggere (non tutti, è chiaro, ma questo è il trend). Ho una fifglia di venti mesi. Fortunatamente c’è tempo perché un rinnovamentop guarisca i nostri mali. Certo è che una Veronica, poco più che ventenne tutta rifatta, sguaiata, ignorante, urlante è il modello da NON IMITARE. I colleghi di sesso maschile (vedi Mauro) non sono troppo da meno, ma sono convinta che la gentilezza femminile abbia un potere “redentivo”. Allora? Peccato per la Marcuzzi, sempre fresca eppure misurata e composta. ma fa parte di un’altra generazione, la mia. Quella che spero abbia la forza di cambiare le cose.

  5. Non posso credere che Mauro abbia tutti questi ammiratori. Dentro la casa fa il bello e il cattivo tempo secondo come si alza la mattina. E falso, si fa vedere triste e isolato mentre è proprio lui che si mette in disparte. Vuole suscitare la compassione dei telespettatori cosi lo votano. Do perfettamente ragione agli altri concorrenti, è da buttare fuori.

Lascia un commento