La Pupa e la Pupa

Su Italia Uno sta per cominciare La Pupa e il Secchione 2.
Queste (sopra) sono le ragazze che devono fare la parte delle idiote totali. Alla fine dovrebbe trionfare la più spontanea e/o quella che riesce a farsi toccare da uno o più secchioni. 

Questi sono i nomi in ordine sparso: Monica Ricchetti, Maria Teresa Lombardo, Pasqualina Sanna, Elena Morali, Flo Marincea, Francesca Lukasik, Ludovica Leoni.
Sappiamo solo che Ludovica Leoni (già vista a Distraction) è la terza da sinistra ed è quella più gnocca, e che le ultime due si chiamano Francesca Lukasik (già vista su Playboy) e Elena Morali.
Elena Morali ci sembra quella più predisposta allo scapezzolamento. Secondo noi vince lei.

Chi siano i secchioni crediamo che non interessi a nessuno.
Lo scopo dello spettatore è vedere più poppe possibili e riuscire a ridere della demenza delle pupe e/o della goffaggine dei secchioni e/o di Enrico Papi.

La Pupa e la Pupaultima modifica: 2010-04-18T20:47:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “La Pupa e la Pupa

  1. Il problma è che esistono anche donne belle e intelligenti… il problema è che queste non vanno in TV… e il problema è che, finché la TV vorrà solo le belle e idiote e finché le belle e intelligenti si rifiuteranno di andare in TV, tutto il mondo continuerà a credere al binomio bella = deficiente e continuerà a preferire prof trasandate e dal rassicurante aspetto da secchione, demonizzando le prof curate e in tiro (che, per la massa, essendo prof, dovrebbero vestirsi da monache).

  2. ciao danzatrice,
    io ho firmato su internet la petizione contro questo programma, e come me molte persone normali, ma come vedi non è che gliene freghi qualcosa a qualcuno……
    fondamentalmente alle reti mediaset interessa mandare questo tipo di messaggio….e il problema è che qualcuno ci crede.
    questa cosa mi deprime tantissimo, questo programma è da censura.

  3. Credo che la cosa migliore sia fare come me: NON GUARDARLO!
    SE lo facessero tutti, nel giro di una settimana e mezzo il programma verrebbe cassato per mancanza di spettatori e morirebbe di morte naturale come merita…
    Per sicurezza (visto l’andazzo della “meravigliosa” programmazione), io non ho nemmeno la tv. Non ho voglia di instupidirmi guardando schifezze così imbarazzanti.
    Molto meglio un buon libro, o uscire o un dvd visto al computer. Almeno se fai una cattiva scelta, puoi incolpare solo te stessa…

  4. concordo con misshalfway…chi si vuole salvare deve fare altre scelte, ma nello stesso tempo non credo che guardare uno spettacolo di intrattenimento per svagarsi, anche sarebbe meglio fare altro, possa peggiorare la situazione morale-culturale e di costume post 68 che ormai viviamo con assuefazione dilagante!

  5. purtroppo per alcuni, per me per fortuna, non siamo tutti uguali…ognuno di noi ha una vita con delle difficoltà differenti, a volte simili a quelle di tanti altri, e quindi bisogna rispettare la volontà e le possibilità di tutti.
    Il vero problema, e non so se è gravissimo, è quando hai enormi possibilità che ti sono scese per grazia più o meno ricevuta e/o meritata e le si gettano nel water pensando che tanto te ne spettano di diritto altre…
    cmq ciao nadya :o)

  6. @nadya

    immaginavo che per te non fosse facile da comprendere :o) scherzo…
    nel senso ognuno fa, vede, si interessa di quello che può in base alle proprie capacità, inclinazioni, background culturale, e non necessariamente deve essere messo in croce se alcune sue scelte non sono altamente impegnate e di livello intellettualmente superiore.
    Comunque non credo che l’italia faccia pena per colpa della televisione; è la mentalità e i costumi degli italiani semmai che fanno la televisione e non viceversa…

  7. Ci sono modi e modi di guardare questi programmi.

    Io per esempio ieri sera l’ho visto, come vedo anche Ciao Darwin o il GF, eppure li guardo solo perchè li trovo divertenti. Ovviamente leggo e studio molto, e le boiate televisive italiche le prende con le pinze, consapevole che si tratti di spazzatura.

    Onestamente, a me fa molta + paura la massa di persone sottosviluppate mentalmente che in questi programmi ci si “indentificano”.

    La brutta notizia è che sono la maggioranza…

  8. Elena Morali era in classe con me al liceo. Sì lo so, non c’è da vantarsi. Non mi pareva essere così stupida come è apparsa, ma daltronde fingere di esserlo per fare audience non è una delle cose più intelligenti che una persona possa fare.

  9. ma giangi non ho detto che chi guarda sta roba è necessariamente stupido.
    però ce ne vuole, cazzo per aver voglia di trascorrere del tempo guardandoli….cioè io la userei come tortura sta roba…uno non può aver voglia di guardare ascoltare queste cose dette in questo modo…è pazzesco.

  10. nadya, leggo solo ora il tuo commento: beh, se alla TV interessa mandare solo queste porcate è perché il pubblico ama queste porcate e ahimé, non c’è petizione on line che tenga… non dico che uno debba guardare solo programmi come “Quark”, “Voyager” e affini, ma a parer mio esistono modi meno demenziali per svagarsi.

Lascia un commento