le Gheddafine prendono 80 euro a prestazione

Come non avreste mai dovuto sapere, ieri il dittatore libico Gheddafi è arrivato in tour in Italia per promuovere il suo ultimo album, l’Islam, in mezzo a un po’ di f*ga.
Abbiamo letto che le 536 comparse presenti al concerto romano di Gheddafi hanno preso solo 80 euro, praticamente nulla rispetto a quanto percepiscono veline, letterine, schedine, meteorine e gregoracine, ma è pur sempre un cifra onesta per 8 ore di lavoro.
Il Governo dovrebbe aprire una scuola di
Gheddafi in Italia. Un sacco di ragazze avrebbero la possibilità di guadagnare 2400 euro al mese e le più brave – perché no? – potrebbero vincere una borsa di studio per iscriversi ai corsi di Palazzo Grazioli.
Caz*o, perché no?
le Gheddafine prendono 80 euro a prestazioneultima modifica: 2010-08-30T17:04:37+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “le Gheddafine prendono 80 euro a prestazione

  1. Andare a omaggiare la visita di Gheddafi equivale a prostituirsi.

    “…Per chi si mostrerà interessata al Corano, questa è l’occasione di farsi avanti, ci saranno infatti nuovi incontri e nuove opportunità di guadagno…”

    A me “queste” fanno proprio schifo.
    Money money money

  2. Come so’ strani ‘sti musulmani: vorrebbero mettere il burqa a tutte le donne, disprezzano chi va in giro poco vestita e vistosamente truccata (un egiziano fidanzato con una mia amica soleva chiamare “puttane” quelle che giravano in canotta e pantaloni lunghi) e poi, paradossalmente, sono pronti a sborsare fior di quattrini (o ad accettare in dono) proprio queste donne… un po’ come se un vegetariano accettasse una pelliccia in regalo, non pensate?

    A scanso di equivoci, non sono razzista, ma sono anti religiosa (religione = fanatismo) e anti maschilista (e il maschilismo ha spesso radici antropologiche, più che religiose).

  3. Come so’ strani ‘sti musulmani: vorrebbero mettere il burqa a tutte le donne, disprezzano chi va in giro poco vestita e vistosamente truccata (un egiziano fidanzato con una mia amica soleva chiamare “puttane” quelle che giravano in canotta e pantaloni lunghi) e poi, paradossalmente, sono pronti a sborsare fior di quattrini (o ad accettare in dono) proprio queste donne… un po’ come se un vegetariano accettasse una pelliccia in regalo, non pensate?

    A scanso di equivoci, non sono razzista, ma sono anti religiosa (religione = fanatismo) e anti maschilista (e il maschilismo ha spesso radici antropologiche, più che religiose).

  4. @danzatriceorientale
    Spero la tua amica lo abbia lasciato questo idiota… io dopo la fine di una relazione di 2 anni con un mussulmano (sono agnostica) ci penserò un milione di volte prima di ripetere l’esperienza. Il mio ex era colto e abbastanza aperto ma cmq c’era un abisso culturale tra noi che ci ha spinto a lasciarci….

  5. ma se i musulmani sono così strani perchè poi le donne ci si mettono insieme?

    ricordate il maschio italiano fino a agli anni 80 era così, le donne madonne o puttane!

    poi è arrivata l’emancipazione femminile , la depilazione degli uomini e i gay…. a tra l’altro non è che ALCUNE donne siano poi così diverse da quel tipo di uomini,vogliono l’uomo Rude ma gentile, vogliono l’uomo forte ma essere libere….

Lascia un commento