Italia-Serbia: “Forza il blocco!”

Avete visto che roba?
Ma non c’era nessuno poliziotto con un lazo per fermare quel pirla che, con tutti gli arnesi possibili, stava beatamente tagliando le reti di protezione?

Stasera Italia-Serbia, in programma a Genova per le qualificazioni dei campionati europei di calcio, non è praticamente mai nemmeno iniziata perché alcuni nazionalisti serbi infiltrati nella curva della Serbia non volevano che si giocasse.
Oh, se non volevano, non volevano.

E’ stata una serata drammatica per lo sport, ma per fortuna la RAI ha dei telecronisti simpatici…

Bruno Gentili ha spronato un inviato ad ottenere notizie ufficiali il più rapidamente possibile dicendogli “FORZA IL BLOCCO!”.
Ovviamente è stato subito cazziato da un dirigente della federazione italiana che lo ha invitato a non scherzare in una situazione del genere, ma è stato un assist per una battuta di Bruno Gentili ancora migliore: “Sono il più serio di tutti!”.

Caz*o, ci ha fatto paura quando l’ha detto, ma poi abbiamo capito che che era una battuta.
Era una battuta, vero?

Italia-Serbia: “Forza il blocco!”ultima modifica: 2010-10-12T23:11:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Italia-Serbia: “Forza il blocco!”

  1. Io ero al ristorante e ad un certo punto ho visto quasi tutti gli uomini alzarsi dai tavoli e andare verso l’entrata dove c’è un televisore e mi ha preso l’angoscia. Credevo ci fosse stato un attacco terroristico tipo Torri Gemelle.
    Sono rimasta allibita quando ho capito che si trattava di una partita di calcio… 🙁

  2. Quei serbi di merda erano stati pagati da dei boss Serbi…E la cosa che mi fa incazzare è che certa gente esiste.E si definisce pure tifoso.E comunque poteva finire peggio…Menomale che è passata.
    W ITALIA
    VI VOGLIO TANTO TANTO TANTO TANTO TANTO TANTO TANTO TANTO TANTO BENE!!!
    E RICORDATE:LA SQUADRA IN DIFFICOLTA’ VA SOSTENUTA,NON MINACCIATA E PROVOCATA.

Lascia un commento