perla del giorno: Bruno Vespa


“Ringrazio Claudio Scazzi per essere stato con noi e per il suo tenero ritratto che ha fatto di Sabrina, che accudiva i cani”.

Bruno Vespa ha chiuso con queste parole (più o meno) lo speciale di Porta a Porta di ieri sera sul caso di Avetrana… mentre alle sue spalle, sul maxischermo, Claudio Scazzi lo mandava a quel paese.
Sua sorella, che accudiva i cani, si chiamava Sarah.
Sabrina è la cugina accusata di concorso nel suo omicidio.

Caz*o, almeno i nomi… dopo due mesi…

Ma, del resto, abbiamo notato che durante queste trasmissioni sulla morte di Sarah Scazzi, i vari protagonisti della vicenda vengono spesso chiamati “personaggi”, non “persone”.
Alla fine, se sono solo personaggi, sbagliare un nome è come confondere i nomi dei concorrenti del Grande Fratello.
Un errore del genere è quasi un merito, soprattutto per un giornalista “serio”.
Dimostra che di certi argomenti così “bassi” lui ne parla, sì, ma per farci un piacere… non è che gli interessino più di tanto.

Come Emilio Fede (TG4), che quando parla di cronaca nera si eleva dalla massa toccando temi più sofisticati come l’alta moda.

perla del giorno: Bruno Vespaultima modifica: 2010-10-27T09:05:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “perla del giorno: Bruno Vespa

  1. In effetti, dopo DUE mesi che ne parlano dalla mattina alla sera (Vespa in testa) è a dir poco incredibile…
    Sarà stato anche un lapsus, ma non oso pensare come si sia sentito il fratello. Quella famiglia viene bistratta continuamente dai conduttori televisivi (basta ricordarsi la sera del ritrovamento di Sarah cosa ha dovuto subire la mamma o le grottesche ricostruzioni in studio che fanno rabbrividire).
    Non è che sarebbe ora che entrino in silenzio stampa e mandino tutte le tv a quel paese?

Lascia un commento