la prima regola per organizzare feste corrette, dignitose ed eleganti

La scelta degli invitati (sopra). E’ fondamentale.
“Io una volta al mese dò delle cene nelle mie case dove tutto avviene in modo corretto, dignitoso ed elegante”. (Silvio Berlusconi, 29/11/2011)

L’ha detta ieri in Libia, in visita dal dittatore Gheddafi. Forse sarà stato influenzato dall’ambiente.
Però l’eleganza di un’orgia una festa non si misura dalla presenza o meno di cammelli.
Anzi, in genere, i cammelli sono molto più dignitosi ed eleganti di tanta gente.

la prima regola per organizzare feste corrette, dignitose ed elegantiultima modifica: 2010-11-30T12:14:00+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “la prima regola per organizzare feste corrette, dignitose ed eleganti

  1. talmente tanta eleganza che mi sento in imbarazzo.chi può competere con tutta questa eleganza…ho dei complessi esistenziali. voglio le unghie da tamarra ed essere un troione schifoso,cosi sarò elegante. ed è inutile che mettete le freccette rosse come ad intendere chissà cosa!! è tutto frutto della nostra malafede.

Lascia un commento