Marilyn Monroe è resuscitata

Il mito di Marilyn Monroe non è mai morto, ma da quando i giornali hanno riportato la notizia del suo decesso nel 1962 c’è sempre stato qualche piccolo problema tecnico per farle girare dei nuovi film.

Il problema potrebbe essere risolto molto presto dal produttore canadese Jamie Salter del gruppo Authentic Brands che, insieme alla NECA, ha acquistato per 50milioni di dollari i diritti di sfruttamento dell’immagine di Marilyn Monroe.
L’idea è quello di farla rivivere sul grande schermo sfruttando le possibilità che offrono le nuove tecnologie.
Che bella idea di m*rda.

Il produttore ha dichiarato al New York Post: “Marilyn è un’icona, dotata di grande stile e una semplicissima eleganza spontanea. Ci dimostra che essere magrissime non conta.  L’ultima generazione si innamorerà di lei, proprio come avevamo fatto noi”.
In questo progetto-Frankestein è coinvolta anche Anna Strasberg, terza moglie di Lee Strasberg (l’insegnante di recitazione di Marilyn) che ha già ricavato un sacco di soldi come esecutrice del testamento di Marilyn.

Marilyn Monroe è resuscitataultima modifica: 2011-01-15T11:47:00+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Marilyn Monroe è resuscitata

  1. Come sperperare 50 milioni di dollari in dieci lezioni. Anzi, in una soltanto!
    Credono che basti rimettere sullo schermo una finta Marilyn digitale, perché tutti corrano al cinema? Mi sembra l’idea più balorda che abbia mai sentito.
    Faranno sbagliare 47 ciak anche al clone o decideranno di farla recitare alla perfezione? mah…

Lascia un commento