Alyssa Milano esprime desideri che non si realizzano

La sportiva Alyssa Milano (Streghe, My name is Earl) ha pubblicamente manifestato il suo disappunto su Jersey Shore, il nuovo programma di MTV che ha per protagonisti un gruppo di italo-americani rozzi e ignoranti. Ne avevamo già parlato.
Ha detto che la gente dovrebbe spegnere la tv di fronte a un programma simile.
La prima puntata, la scorsa settimana, era andata malissimo in termini di ascolti negli Stati Uniti, ma dopo che alcuni vip italo-americani come Alyssa Milano hanno cominciato a parlare di questa serie, il programma ha raddoppiato gli ascolti nella seconda puntata. Brava scema, stattene zitta la prossima volta.

Ma passiamo a cose più frivole…

Giovedì scorso Alyssa Milano ha partecipato al Snowflake Ball 2009 dell’UNICEF al Beverly Wilshire Hotel di Beverly Hills. Ha dichiarato ai microfoni che quest’anno il suo desiderio di compleanno (37 anni il prossimo 19 dicembre) è che 10 comunità, 500 famiglie e 2.500 persone abbiano l’acqua necessaria per vivere.
Se i desideri li dici ad alta voce non si realizzano, cretina. 

Sabato sera invece era agli Spike Video Game Awards 2009 perché aveva partecipato come doppiatrice al nuovo videogioco Ghost Busters.
Alyssa Milano è tra i nomi che potrebbero far parte del cast di Ghostbusters 3, l’atteso film al quale Bill Murray sta lavorando da tempo immemore e che è stato annunciato per il 2012.
Per adesso siamo tranquilli: non ha ancora dichiarato che non vede l’ora che esca.

Alyssa Milano esprime desideri che non si realizzanoultima modifica: 2009-12-14T09:05:00+00:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Alyssa Milano esprime desideri che non si realizzano

Lascia un commento