Archivio tag: rubygate

Ruby ha detto che è una vittima dei media

Questa sera a Vienna c’è il gran ballo. L’Austria è in fermento e le prostitute sui marciapiedi non parlano d’altro.
Ieri c’è stata la conferenza stampa di Ruby Rubaculiflaccidi, invitata d’onore al ballo dell’Opera dal magnate 78enne Richard Lugner.

Povera Ruby.
Sarebbe potuta diventare astronauta e piantare una bandiera italo-padana-marocchina su Giove e invece, per colpa di certi mass media, deve ridursi a firmare autografi come una sfigata alla conferenza stampa del gran ballo dell’Opera di Vienna.

E’ molto toccante il passaggio quando Ruby dice che è una ragazza normale che ha solo fatto certe esperienze un po’ prima del tempo.
E’ commovente pensare che in giro ci siano ancora tante ragazze che non hanno capito che il furto e la prostituzione siano naturali tappe della crescita.

Che rabbia. Senza certi mass media Ruby sarebbe potuta diventare un perfetto ministro per le politiche giovanili.
Altro che la Meloni.

Google Street Oops

Su Dagospia c’è scritto che anche a Roma ci sarebbe una palazzina un po’ particolare come quella dell’Olgettina.
Sarebbe in via Ciro Menotti, dove alloggerebbe anche un misterioso ministro della Repubblica.
Se si va su Google Maps pare proprio di riconoscere un ministro col pizzetto, un po’ sfocato…

Che sfiga, pure Google Maps adesso si mette a spiare dal buco della serratura dei politici.

“if we can call them parties”

Questa è la perla dell’anno.

Oggi Nicole Minetti è stata intervistata dalla CNN e ovviamente ha sminuito tutto il cosiddetto Rubygate respingendo ogni accusa.
Ad un certo punto dell’intervista (qui) si pone il dubbio se possiamo davvero chiamare “feste” quelle che organizzava ad Arcore o a Palazzo Grazioli per il Presidente del Consiglio
Di solito alle feste si va gratis o si paga per andarci… possono essere chiamate “feste” anche quelle in cui si viene pagati per andarci?

Sembra scema Nicole Minetti ma non lo è. E’ pure di madrelingua inglese quindi deve essere per forza intelligente…

fratelli d’Italia, il pistolino s’è desto

Uhm… grazie Lauro e Max Pirex per il contributo alla causa berlusconiana ma vi siete dimenticati di lasciare il numero di cellulare.

Tgcom ha aderito, a modo suo, alla campagna di Giuliano Ferrara (promossa al Tg1 delle 20 con un comizio di 6 minuti) in difesa di Silvio Berlusconi accusato di prostituzione minorile dalla procura di Milano.

Lo slogan di questa mobilitazione in mutande è “una Repubblica puritana è illiberale e antidemocratica”.
Giusto! Sputtaniamola… ma di brutto. Più la Repubblica è sputtanata e più è democratica e liberale.
Ruby e Nicole Minetti sono i fratelli Rosselli del XXI secolo.

la perla del giorno: Marysthelle Garcia Polanco

Marysthelle Garcia Polanco (La pupa e il secchione, Colorado, Pomeriggio 5, The Call) in una intervista nella quale dice di avere avuto rapporti sessuali con Silvio Berlusconi in cambio di un aiuto per lavorare in televisione.
“Dice che il presidente (n.d.vip: Berlusconi) faceva entrare in una stanza sei ragazze una per volta. E chi è?! Se davvero fosse così sarebbe un compagno ideale!”.

Secondo noi ha mentito. Non voleva dire “compagno”, voleva dire “padre”.

pazze! inattendibili! pazze! pazze! pazze! inattendibili! pazze! pazze! pazze! pazze!!!

La notizia è che Berlusconi non cala nei sondaggi nonostante lo scandalo del Rubygate.
In realtà è una non-notizia.
Dopo aver visto le trasmissioni televisive dedicate all’argomento, anche noi abbiamo fatto un sondaggio telefonico: “meglio con le puttane o con i culattoni?”. Sia i maschi, ma soprattutto le donne, ci hanno risposto “con le puttane”.
La netta maggioranza degli italiani preferisce le puttane ai froci. I moderati hanno risposto che preferiscono “farsi in*ulare dalle pu**ane”. Siamo un Paese maturo sotto questo punto di vista.

Inoltre le prostitute coinvolte sono pazze. Tutte quelle che vanno sui giornali e in tv sembrano davvero pagate per sembrare pazze e inattendibili.

Magistrati comunisti di sinistra della procura di Milano, riprovateci con qualcos’altro. No so, provate a filmarlo mentre spara a qualcuno.
Uhm… però potrebbe sempre essere un sosia.
Anzi, un sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia! Sosia!

un impegno concreto: Vivere meglio con le vitamine

Dalle intercettazioni dei verbali per la richiesta a comparire del Presidente del Consiglio

Sono le 20,17 del 25 agosto 2010 quando «Emilio Fede chiede a Lele Mora di “trovargli” urgentemente qualcuno per la cena»:

Mora: sì
Fede: eh, lui è pieno, pimpante mi ha chiamato adesso ma proprio pimpante, è la serata giusta ma chi trovo, ho detto a Daniele chiedi consiglio a Lele, chi trovo?
Mora: faccio due telefonate
Fede: eh subito, ciao
[Subito dopo Mora chiama Daniele Salemi, il suo factotum su Torino, gli "gira" la richiesta. E lui lo informa che sta provando con le vallette del programma Vivere meglio il programma sulla salute che va in onda su Rete4.]
Daniele: c’è Simona che mi ha contattato tutte le sue ex colleghe, le “vitamine” di Rete 4… me le ha contattate… e mi ha detto che loro ci sono e la situazione così va bene.

Che spreco.
Farsi i coktail di vitamine quando si è già “pieni” e “pimpanti” è uno sputo nell’occhio di noi poveri denutriti.