è tutta colpa di Eugen Goldstein

Ieri pomeriggio diversi rivoluzionari e rifugiati politici hanno organizzato la manifestazione No Cav in piazza Navona a Roma.
Tra i vip presenti e/o parlanti e/o pensanti: Camilleri, Lucia Annunziata, Sabina Guzzanti, Furio Colombo, Diliberto, Leoluca Orlando, Pancho Pardi, Fiorella Mannoia, Di Pietro, Ascanio Celestini, Moni Ovadia, Paolo Floris D’Arcais e ovviamente Marco Travaglio.
Beppe Grillo si è collegato solo telefonicamente perchè probabilmente colto da un attacco di panico causato dal rischio di venire fotografato vicino a Furio Colombo.
A Furio Colombo (nella foto) dedicheremmo un capitolo a parte ma non ne abbiamo voglia.

Argomenti del dibattito all’ordine del giorno: la Carfagna è una zoccola, Napolitano è un mezzo addormentato, Berlusconi è Berlusconi.

La Guzzanti, citando il giornale argentino El Clarin, accusa Mara Carfagna di essere diventata ministro delle pari opportunità solo grazie a un rapporto orale con Silvio Berlusconi. Dice che il suddetto giornale, pur non avendo pubblicato le intercettazioni (non essendone nemmeno in possesso), ha scritto che in una conversazione tra due parlamentari donne si parla di come fare un pompino a Berlusconi.
Siamo andati su El Clarin ma l’unica cosa che c’è è questa è un articolo che fa praticamente un riassunto dei blog italiani e c’è un “si dice che” tra le 8400 intercettazioni si parli anche di pompini.
Però la Guzzanti è una comica quindi non è che bisogna prendere sempre alla lettera tutto quello che dice. E’ satira o fanno sul serio? L’italiano medio secondo noi se lo chiede sempre di più quando legge sui giornali di queste manifestazioni “contro”. Perchè sembrano così incazzati e coinvolti dal destino dell’ Italia e poi fanno battute, dicono sciocchezze, scherzano, non rinunciano alle loro carriere… 

Insomma, la situazione è un vero bordello…
Politici che piazzano attrici, giornalisti che fanno i comici, comici che fanno i giornalisti, magistrati che fanno i politici, politici che fanno i comici…
E’ tutto perchè i genitori di Eugen Goldstein quella sera non si accontentarono di un pompino.
L’Italia non è ancora pronta a Eugen Goldstein.

è tutta colpa di Eugen Goldsteinultima modifica: 2008-07-09T05:20:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento