Jennifer Lopez trova un buco per le donne

In questi giorni, tra allenamenti di triathlon, seratine fashion con Donatella Versace e telefonate ai produttori di Sex & The City per ottenere una parte, Jennifer Lopez è davvero impegnata… ma nonostante ciò ha trovato un buco per andare a Long Beach e partecipare alla conferenza annuale di California Women con annessa trasmissione webcast di 24 ore.
Ovviamente Jennifer ha solo detto quattro caz-ate demagociche.
Lei -in quanto vip- serve solo a portare un po’ di gente.
Non è mica Bono Vox. Anche lui è intervenuto, anche se non è donna, ma lui può.

Se noi abbiamo Barbara Palombelli “in Rutelli” che risponde alle letterine e Veronica Lario “in Berlusconi” che le scrive, in California hanno Arnold Schwarzenegger, governatore repubblicano molto apprezzato dai democratici, che ha affidato un piccolo lavoretto alla moglie Maria Shriver Kennedy (filo democratica): creare e guidare una delle più grandi organizzazioni dell’occidente per unire in iniziative produttive donne provenienti da ogni parte del mondo senza distinzione di religione o ideologia.
O almeno in teoria.

E’ intervenuta anche Cécilia Attias, l’ex moglie di Sarkozy. Non per recitare la parte da first lady con un cappellino fashion in testa o ansimare un pezzo alla chitarra, ma per discutere con altre donne di economia e lavoro.
Scopo di tutta questa roba è quella di rendere le donne protagoniste del cambiamento. Il loro slogan è “che le donne siano le architette del cambiamento”.
Ma proprio “architette” dovevano scegliere? Uno si distrae.

Il link di California Women.
Il link per vedere la replica della conferenza in streaming
.

Jennifer Lopez trova un buco per le donneultima modifica: 2008-10-25T02:03:47+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento