Francesca Fioretti risponde allo psichiatra Paolo Crepet

Come non dovreste sapere, sull’ultimo numero di una delle riviste scientifiche italiane più importanti, DiPiù (e non a caso sulla copertina dell’ultimo numero c’è Karina Cascella), anche la psichiatria si è occupata di Ferdi Berisa e Francesca Fioretti, la spiritosa coppia nata durante l’ultima edizione di Grande Fratello 9.
La rivista ha chiesto loro i rispettivi difetti come partner (lui dice che lei si veste troppo sexy quando va a fare le serate, lei dice che lui è troppo disordinato) e ha affidato al noto psichiarta Paolo Crepet (Porta a Porta) il compito di psicoanalizzare il loro rapporto in base alle loro risposte.
Il responso dello psichiatra, senza nemmeno il bisogno di avere in cura i due ragazzi, è impietoso:

“Ho ascoltato con attenzione quello che hanno detto Ferdi e Francesca in merito alla loro convivenza.[…] Scommetterei sul fatto che la loro relazione si interromperà non più tardi di Ferragosto. Sono in crisi e non lo sanno. Anzi non sono neanche in crisi, perchè una coppia prima di arrivare a una condizione di deve essersi davvero molto amata.
Ho idea che ci sia una certa superficialità nel loro modo di affrontare il sentimento amoroso: mi chiedo se conoscano il significato della parola amore.”
(Paolo Crepet su Dipiù – Agosto 2009)

La situazione sembra seria, quasi più seria della psichiatria.

Francesca Fioretti risponde allo psichiatra Paolo Crepetultima modifica: 2009-08-03T13:30:00+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Francesca Fioretti risponde allo psichiatra Paolo Crepet

  1. A questo ” cosidetto ” psichiatra bisogna soltanto dire che forse potrà fare le previsioni del tempo ! Ma vada a spalare il mare – Questa dimostrazione ostentata di ” sapere leggere ” attraverso le parole altrui il futuro ! Ma mi faccia il piacere. Riconosca allora che ha ben sbagliato, e chieda agli interessati scusa, dimostrando altresì che nel suo bagaglio di sapienza alberga un pò di umiltà. Lui forse certi sentimenti non li ha mai vissuti e quindi come logico non li ” capisce “. Non più nulla altrimenti trascendo.

Lascia un commento