pelo sullo stomaco al vertice

La scorsa notte, all’ultimo momento, a sorpresa, una conduttrice di Rai Tre si è ammalata. Passava di lì per caso una sostituta: Roberta Serdoz, la giornalista moglie di Piero Marrazzo, il dimissionario governatore del Lazio che – apprendiamo dai dibattiti televisivi – poteva tranquillamente frequentare ambienti illegali senza dover dare conto a nessuno perché nella vita privata uno può fare quello che vuole. I criminali sono i carabinieri ricattatori (o corrotti). 
O peggio, quelli che hanno riportato la notizia. Per il gruppo Mondadori si sta infatti provvedendo alla beatificazione perché non vuole pubblicare foto compromettenti che riguardano i politici. Lo fanno anche per questione di spazio. Non hanno abbastanza pagine per farceli stare tutti.

Banale qualunquismo a parte, Roberta Serdoz ha accettato volentieri l’incarico di sostituire la collega malata e di moderare il dibattito “Valore D: le donne al vertice”. Ha fatto bene. Lavorare la aiuterà a tornare alla normalità e a non pensare. E come ha stabilito il dibattito: “il business e le aziende hanno bisogno più che mai delle donne”.
Anche lei non lascia il marito. Le donne dei politici non lasciano mai i mariti. Possono essere coinvolti nei peggiori scandali e non li lasceranno mai. Anzi, peggiore è lo scandalo e più sono loro vicini. Sono come le donne dei boss.
C’è una sola eccezione: Veronica Lario. Berlusconi è un vero boss sfigato.

Adesso Roberta Serdoz è una specie di divinità delle donne. Nel corso della puntata è grintosa e sorridente. Alla fine le regalano delle rose. I colleghi giornalisti volevano farle qualche domanda, ma lei conosce bene il mestiere e quindi ha detto “NO”. Più secca e naturale della Mondadori.

pelo sullo stomaco al verticeultima modifica: 2009-10-28T13:15:00+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento