non è che vince di nuovo Arisa?

…e poi finisce di nuovo su Playboy?
Comunque, se non vince il Festival Sanremo, datele almeno lo Zecchino D’Oro.

Ieri sera è stata molto brava l’ospite straniera, Susan Boyle(r).
Dita Von Teese invece s’è beccata 70 mila euro per farsi il bagno sul palco di Sanremo ed è un’ ingiustizia: non non s’è potuta nemmeno lavare bene in quei 5 minuti.

non è che vince di nuovo Arisa?ultima modifica: 2010-02-17T09:15:00+01:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “non è che vince di nuovo Arisa?

  1. scusate invidiosi, a me sembra giusto…
    chissenefrega se in italia siamo messi male e buona parte della gente e disperata, il restante fa finta di star bene per mantenere l’immagine…
    la gente vive nei container con muffa e quant’altro….
    le strade fanno schifo e sono anche pericolose…..
    lavoriamo per sopravvivere e lo facciamo anche male….
    in guerra coi centesimi…
    ma scusate non volete dare 70.000euro a quella che si spoglia????????più che meritati..anch’io li avrei presi se me li avessero proposti…

    secondo me è chi li ha DATI che deve essere arrestato per offesa all’umanità…pezzi di merda, la gente non ha casa!!dovete morire.

  2. non mi censurate, se qualcuno si sente offeso da questo post sono cazzi suoi io ho ragione. non si pagano cosi tanto le persone, ora stiamo parlando di lei, ma il mio discorso vale per tutti: devono lavorare tutti. sudare, schifosi.
    i miei insulti sono rivolti a:
    mediaset, rai, endemol, e tutti i presunti vip del cazzo…io non vi invidio…il massimo che posso fare quando vedo un totti e ilari che fanno gli spot pubblicitari è vergognarmi tanto…oppure donne tutte ammiccanti…culi tette culi tette culi tette culi tette…e l’italia è contenta!

  3. Compensi a parte, trovo che il migliore della serata sia stato marco mengoni. canzone per niente sanremese, assolutamente non banale né scontata, ha una voce fantastica… credo che sarà la vera rivelazione di questo festival… e come disse Elio (di Elio e le storie tese), con lui si può raggiungere l’eccellenza internazionale…

Lascia un commento