la crocerossina nella corsia del Presidente

Come era facile prevedere, la crocerossina sexy che ha sfilato durante la parata del 2 giugno, oltre ad innescare un grosso fuoco nelle mutande di Berlusconi, ha acceso un vibrante dibattito politico. Fosse stata un cesso non sarebbe successo niente e invece – giustamente – la figlia di Gino Strada di Emergency e Ignazio La Russa sono entrati in conflitto.

Ha iniziato Cecilia Strada su facebook (“Ho provato ad immaginare le meravigliose infermiere di Emergency che marciano alla parata militare. Niente da fare, non ho abbastanza fantasia…“), poi La Russa (“La signora Strada porti più rispetto alla Cri. La sua squallida ironia ha dato il “la” solo a insulti e volgari strumentalizzazioni”) e infine anche il presidente della CRI, Francesco Rocca (“La signora Strada dovrebbe rispettare chi dona la propria vita al volontariato e al prossimo, in silenzio”).
Prima di loro, hanno cominciato a fare casino il Corriere e Repubblica, come se non avessero mai visto una crocerossina sexy o Berlusconi arrapato.

A completare il quadro del delirio, mentre il Corriere proponeva una inchiesta giornalistica su una presunta somiglianza tra la crocerossina e Veronica Lario, a Latina dei vandali danneggiavano delle ambulanze della Croce Rossa.

Non c’è che dire. Proprio una bella Festa alla Repubblica.

la crocerossina nella corsia del Presidenteultima modifica: 2010-06-07T08:27:08+02:00da myenvy
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “la crocerossina nella corsia del Presidente

  1. Ahahahahahaha!
    Gli avete fatto il cappello da Pierino…. siete fantastici!!!
    Scherzi a parte, in questo Paese non si bada altro che all’apparenza. Persino le crocerossine le scelgono gn*cche! :S
    Cavoli mi ricorda un film degli anni ’70 di quelli con Edwige Fenech o similari…

    Però è vero, un po’ le somiglia a Veronica Lario…

Lascia un commento